sabato 1 luglio 2017

Terremoto: 763.000 Euro per le imprese colpite della Provincia di Macerata dalla CCIAA



Non è una cifra astronomica ma è un segnale, una strada indicata a chi potrebbe fare di più e, invece, pensa a fantomatici progetti al momento inutili: la Camera di Commercio di Macerata, una di quelle che saranno soppresse per volere e lungimiranza della Regione Marche, che accorperà tutte le camere locali in un’unica camera regionale, ha stanziato 763.835 Euro da destinarsi, a fondo perduto, per la riparazione e il ripristino di impianti, attrezzature, macchinari e di scorte di materie prime, prodotti finiti e semilavorati che sono stati danneggiati dal terremoto che ha colpito i paesi della provincia.
Si tratta di un piccolo ma significativo aiuto, il 20% delle spese per il ripristino dei beni strumentali e il 40% di quanto speso per le scorte. Non è tantissimo ma è un aiuto concreto. Sono 37.415 le aziende colpite dal terremoto con circa 63.000 addetti. Farle ripartire o aiutarle a farlo è fondamentale per far rinascere questa terra e l’iniziativa della CCIAA va esattamente in questa direzione, dimostrando quanto le Camere di Commercio locali abbiano un contatto molto più diretto col territorio rispetto a quanto si possa avere con un ente ipercentralizzato.
Le domande si potranno presentare agli uffici della CCIAA entro il 31 dicembre prossimo.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.