lunedì 17 luglio 2017

Si riuniscono i garanti. Come non buttare via i soldi e la fiducia degli Italiani.




C’è un Comitato di Garanti a decidere come spendere i soldi raccolti grazie alla generosità degli Italiani. Ad avere la facoltà di decidere in maniera definitiva non sono i Sindaci, che hanno dato pessima prova di sé votando un elenco di interventi che, se da una parte accontenta un po’ tutti dando qualche centesimo a ogni Comune, dall’altro complessivamente butta via un sacco di soldi in opere che col terremoto e la solidarietà c’entrano come i cavoli a merenda.  A decidere c’è una commissione composta “da persone di riconosciuta e indiscussa moralità e indipendenza” nominata “con un decreto del Capo Dipartimento d'intesa con i Presidente delle Regioni coinvolte”.
Visto che, nel caso delle Marche, dove va la parte più cospicua della somma raccolta con gli SMS solidali, la Regione ha individuato degli interventi assolutamente fuori da ogni logica di buon senso, ora tocca riporre fiducia in questi garanti, sperando che sappiano scegliere saggiamente e, soprattutto, si rendano conto che non è possibile tradire in questo modo la fiducia della gente come hanno già fatto la Regione Marche e i Sindaci dei paesi del cratere.
Il Comitato dei garanti si riunisce oggi. Dita incrociate, quindi, perché qui si corrono due rischi: uno è quello di cui ha parlato Anna Germoni in un ottimo articolo su Panorama, ossia quello di perdere la fiducia della gente e inficiare l’uso futuro del sistema degli SMS solidali. L’altro è quello di sprecare soldi e tempo e questo, vista la situazione drammatica delle aree colpite dal terremoto, non ce lo possiamo proprio permettere.  

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.