sabato 1 luglio 2017

Affitto alle stelle per l’Ufficio Ricostruzione. Ma poteva essere gratis.



Luca Ceriscioli e Cesare Spuri

54.000 Euro all’anno per sei anni non sono bruscolini, anche per un locale di 1436 metri quadrati, specie se quel locale non sta lungo il corso di Civitanova Marche ma al bordo del lago di Caccamo, in un posto dove non credo gli affitti siano carissimi e dove mi pare abbastanza difficile, in tempi di crisi, affittare facilmente un locale di tale mole. Eppure Cesare Spuri ha firmato un contratto che vale 324.000 Euro per dare una sede all’Ufficio Speciale per la Ricostruzione del sisma del 2016.La notizia arriva da Cronache Maceratesi.
Sono tanti soldi, anchese si pensa che si poteva avere una sede a Camerino completamente gratis, presso l’Unione Montana, locali offerti a più riprese sia dal Presidente della stessa, nonché Sindaco di Pieve Torina, Alessandro Gentilucci, sia dallo stesso Sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui.
Ma si è preferito scegliere i locali di Caccamo, di proprietà del Signor Remo Battellini di Belforte del Chienti che, evidentemente, è un abile venditore e deve aver convinto Spuri a optare per la forse più salubre aria del lago. Con un passivo, però, di 324.000 Euro a carico dei cittadini.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.